Rita El Khayat
Psichiatra e scrittrice

4 anni, 8 mesi fa

Plurinominata a livello mondiale come candidata al Premio Nobel per la Pace 2008 per il suo forte impegno per i Diritti Umani Universali e la cultura della Pace, si definisce artista con una visione universalista della vita: una persona che vive, assorbe e poi riflette la vita attraverso i filtri imperfetti delle proprie esperienze.

“L’Universalismo è promotore del sogno, immergersi nelle prime righe di un romanzo o in quelle di un saggio etno-socio-culturale permette di credere che la sensibilità e l’intelligenza salveranno il Mondo…”

Ascoltiamo i popoli, non i dirigenti


La dignità fa l’essere umano

L’amore è una fontana