Homo Faber Fortunae Suae

12 giorni fa

Homo Faber Fortunae Suae, ossia l’uomo è artefice della propria sorte. Non c’è titolo migliore per un evento, almeno per il sottoscritto, per via di come risuona spontaneamente coi temi dell’Economia 0.0 e dei Nuovi Eroi. Temi che nell’auditorium di Tolentino ho condiviso per quasi tre ore con un centinaio di imprenditori marchigiani.

In questo video trovate la sintesi di una giornata appassionata dedicata a rimettere l’uomo – e l’imprenditore che è in lui – al centro. Un atto che beneficia tutti, non soltanto i singoli. Perché sono gli uomini, le donne e gli imprenditori a scegliere, al bivio, se e come i tanti ruoli che ricoprono possono migliorare o peggiorare le cose. A loro il compito di prendersi cura del territorio che abitano, in cui lavorano e producono.

E se, come credo fortemente, l’Economia è l’arte di amministrare bene, allora siamo in un momento storico cruciale per le aziende e per la responsabilità che hanno verso la società in cui operano. Per fare un esempio, nuovi strumenti come i Pir, Piani Individuali di Risparmio, stanno mettendo a disposizione un’ampia quantità di denaro che le imprese dovranno saper intercettare per crescere. Quali sono le strategie, i presupposti etici e le filosofie che guideranno la crescita delle aziende italiane? Dalla risposta a questa domanda, dipende una fetta significativa del futuro prossimo dei territori che compongono il nostro Paese. 

Ai seguenti link trovate invece l’integrale del mio intervento e la mia intervista con gli organizzatori dell’evento.